Un super concerto femminile con un trio tutto da ascoltare

Stasera, dalle 21.30, alle «Tribune» l’esibizione di Mietta, Silvia Mezzanotte e Andrea Mirò, tre vocalist molto diverse per stile e carisma

Roberto Zadik

A partire dalle 21,30 alle «Tribune» dell’Idroscalo si esibiranno tre grandi voci: Mietta, Silvia Mezzanotte e Andrea Mirò, protagoniste di una serata tutta al femminile. Un trio assolutamente inedito che, per la prima volta, riunirà in un unico concerto artiste molto diverse tra loro. A cominciare dalla cantante pugliese Mietta che intonerà successi come «Vattene amore» del 1990 e «Fare l’amore» del 2000, iniziando la sua performance con il nuovo singolo «Bugiarda».
La canzone composta assieme alla ex vocalist dei «Delta V» Francesca Tourè, sarà contenuta nel suo nuovo album che uscirà in autunno. Un cd tra pop e black music al quale parteciperanno anche Mario Venuti, Mariella Nava e Valeria Rossi e che, a detta dell’artista, avrà un sound «corposo» e coinvolgente. Ma le sorprese non finiscono qui.
Durante lo spettacolo di stasera, nel brano «Il gioco delle parti» Mietta si lancerà in un numero di «batucada», una danza brasiliana che oltre a lei, impegnerà anche i componenti della sua band come: il batterista Alessandro Lugli, il chitarrista Fabrizio Fajeti, il bassista Alessandro Fajeti e il percussionista Paolo Caruso. E dopo Mietta toccherà ad Andrea Mirò.
La cantautrice astigiana che ha debuttato a Sanremo nel 1987, intratterrà il pubblico con brani impegnati come «La canzone del perdono» o la surreale «Previsioni del tempo» e reinterpretando classici del calibro di «Lili Marlene» cantata da Marlene Dietrich, e «Heroes» firmata nel 1977 da David Bowie come tributo ai ragazzi berlinesi morti nel tentativo di oltrepassare il «Muro».
Cantautrice raffinata e sempre alla ricerca di nuove fonti d’ispirazione, la 35enne Roberta Mirò, questo il suo vero nome, è divenuta famosa per la propria abilità nel nel passare dalla chitarra al violino e per prestigiose collaborazioni con grandi nomi come Mango che le propose di interpretare la sua «Non è segreto» al Festival di Sanremo del 1988. A concludere questo «tour de force» ci sarà Silvia Mezzanotte, che presenterà il suo nuovo singolo «Tanto tanto Amor» trasmesso da oggi in tutte le radio. Una canzone che, secondo l’ex cantante bolognese dei «Matia Bazar», intende «descrivere la passione, il tormento e la poesia con cui una donna vive il desiderio di abbandonarsi a un’avventura».
Il brano sarà nei negozi dai primi di luglio pubblicato dalla Bmg-Ricordi e accanto a questo, all’«Idropark» la Mezzanotte riproporrà i brani dell’album «Brivido caldo» che nel 2000 l’hanno resa famosa anche in Russia e in Spagna. Sono passati tre anni da quando la Mezzanotte vinse il festival di Sanremo con la canzone «Messaggio d’amore» e stasera l’Idroscalo ospiterà il suo debutto come solista.