Super Quagliarella regala il pari alla Sampdoria senza Falcone

Ad una Sampdoria grintosa e divertente, in inferiorità numerica, non riesce l’impresa di battere il Palermo. La svolta della partita è tutta nell’espulsione di Falcone al 36’: il gioco scorretto su Simplicio e decisione di Morganti che lascia molto a desiderare. Nonostante l’uomo in meno la Sampdoria gioca su buoni livelli e nel secondo tempo ha diverse occasioni per riuscire a rovesciare il passivo. Una grande intuizione di Quagliarella regala il pareggio ai blucerchiati che potrebbero anche ribaltare il risultato proprio grazie al gioco ispirato del furetto doriano.
BERTI 6: nonostante la vivacità della gara non ha grossi interventi da compiere. Sul gol del Palermo sono più i meriti di Cavani delle sue responsabilità
MAGGIO 6: nella sua parte di campo il pressing di Tedesco e Simplicio lo costringe a rimanere arretrato. Difende bene, galoppa poco sulla fascia.
ACCARDI 7: «Non vedo altri colori che quelli della Sampdoria». L'ex di turno mantiene la promessa della vigilia e non si emoziona davanti ai colori della sua città. Gioca la partita della vita.
FALCONE 5: la sua partita dura poco più di mezz'ora. In un'azione in velocità del Palermo si fa saltare da Simplicio e lo ferma con una brutta entrata. Rosso contestato, il fallo c'è tutto la sanzione sembra eccessiva.
PIERI 6: quando ha spazio sale portandosi via Diana. Ordinato, offre a Bonazzoli un pallone strepitoso Barzagli toglie dai piedi dell'attaccante doriano, ma la giocata del terzino dorino rimane.
PALOMBO 7: da ispiratore del gioco blucerchiato a perno della difesa dopo l'uscita di Falcone e nel secondo tempo torna a dettare il ritmo. In assenza di Flachi e Volpi, oltre alla fascia di capitano, sta assumendo sempre di più i panni del leader.
DELVECCHIO 6,5: sulla fascia destra gioca un'altra partita rispetto a quella di una settimana fa con il Cagliari. Dimostra di avere fiato e sfrutta diversi inserimenti proponendosi in area di rigore. Al 28' st Ziegler.
PAROLA 6: deve arginare Guana, compito che nel primo tempo gli riesce parzialmente mentre nella ripresa, nonostante l'inferiorità numerica a metà campo, è molto più preciso. Senza Volpi, nella penuria è comunque quello che meglio lo può sostituire
FRANCESCHINI 5,5: poche palle giocate risente della mancanza di spazi condizionato dal gioco molto corto espresso da entrambe le squadre. Novellini lo sacrifica a fine primo tempo per riportare Palombo a centrocampo.
1'st SALA 6: ha l'occasione di portare in vantaggio la Samp gliela nega Simplicio che in sforbiciata repsinage sulla riga un suo colpo di testa.
QUAGLIARELLA 7.5: parte arretrato per sfruttare le vie centrali macinando tanto gioco. Straordinario in occasione dell'1-1 riesce a sfruttare l'incertezza tra Barzagli e Agliardi e ad infilarsi in porta. Incontenibile. Al 36'st Bastrini.
BONAZZOLI 5,5: il trattamento che gli riserva Barzagli non è quello di un lord inglese. Tocca duro e gioca di esperienza il difensore palermitano sovrastando un attaccante più incisivo rispetto alle ultime gare a ancora la brutta copia del "Bombazzoli" conosciuto da queste parti.
NOVELLINO 6,5: squadra più corta e frizzante che cambia volto dopo l'epsulsione di Falcone. L'"ingiustizia" patita risveglia l'animo della truppa e si vede una Sampdoria più divertente.