Superato l’88% di Bank Austria

Unicredit

Alla scadenza del periodo di adesione dell'offerta pubblica su Bank Austria Creditanstalt, Unicredit controlla l'88,17% dell’istituto austriaco. All’offerta sono state consegnate azioni per il 10,64% del capitale complessivo (47% del flottante). A questi si aggiungono i titoli già controllati da Hvb. L’annuncio è arrivato in un giorno di scambi ancora intensi intorno ai titoli Unicredito: ieri il rialzo è stato del 2,93% a 4,92 euro, massimo dell’anno. A Piazza Affari sono passate di mano oltre 135,5 milioni di azioni pari al 2,1% del capitale. L'1,97% è stato scambiato in Borsa (124,97 milioni di azioni contro una media di circa 49), mentre lo 0,16% è transitato ai blocchi. JpMorgan, in particolare, ha riavviato ieri la copertura su Unicredit indicando un obeittivo di prezzo di 5,8 euro. Non ha avuto effetti la decisione di Moody's, che come Fitch e S&P nei giorni scorsi, ha abbassato il rating dell’istituto.