Superato pure il Giappone: Cina in scia agli Usa

Dopo tre decenni di spettacolare crescita
la Cina ha sorpassato il Giappone nel secondo semestre del 2010 diventando la seconda economia al mondo dopo gli Usa. La crescita del paese del Sol
levante ha subito un forte rallentamento

Pechino - Dopo tre decenni di spettacolare crescita la Cina ha sorpassato il Giappone nel secondo semestre del 2010, e si accinge a diventare la seconda economia del mondo dietro gli Stati Uniti. È quanto emerge dai dati diffusi oggi dal governo giapponese. Come sottolinea anche il New York Times, sebbene ormai fosse previsto, il sorpasso compiuto in questo secondo semestre certifica ufficialmente che il mondo deve ormai fare i conti con una nuova superpotenza economica.

Il rallentamento del Giappone Secondo i dati forniti da Tokyo, la crescita del paese del Sol levante ha subito un forte rallentamento, registrando appena un +0,1% nel trimestre compreso tra aprile e giugno: un risultato di gran lunga al di sotto delle aspettative. Dai calcoli ufficiali, il pil nominale del Giappone per il primo semestre dell’anno ammonta a 2.578,1 miliardi di dollari, contro i 2.532,5 miliardi di dollari di quello cinese. Tuttavia, il governo di Tokyo ha riconosciuto che il Pil nominale della Cina ha superato quello del Giappone nel corso del secondo trimestre. Il Pil nominale cinese in questo periodo ammonta infatti a 1.336,9 miliardi di dollari, mentre quello giapponese ammonta a 1.288,3 miliardi di dollari.

Il significato del "sorpasso" Questo sorpasso assume "un importante significato", ha commentato Nicholas Lardy, economista al Peterson Institute for International Economics. "Si tratta di una conferma di quanto avvenuto per buona parte del decennio: la Cina sta eclissando il Giappone economicamente. Per chiunque (in Estremo Oriente) è la Cina il principale partner commerciale piuttosto che gli Stati Uniti o il Giappone".