SuperCassano segna e trascina E la Samp dà un calcio alla crisi

(...) Padalino voto sv: costretto a lasciare il campo dopo dieci minuti per problemi al linguine. Stava dando l'impressione di poter essere l'uomo giusto per vivacizzare il gioco doriamo. Dall'11 st Dessena voto 6: ottimo nel difendere palla è anche meno nervoso rispetto alle prime partite in cui eravamo abituati a vedergli sventolare spesso i cartellini sotto il naso. In costante crescita, speriamo faccia vedere presto il valore dell'investimento fatto in estate dalla società.
Delvecchio voto 6.5: non c'è niente da fare. Quest'anno è l'uomo della provvidenza doriana. Quando la Samp è in difficoltà lui è sempre pronto a spingerla dentro. Stilisticamente i suoi gol non entreranno nella videoteca del calcio, ma sono ugualmente efficaci per mettere fieno in cascina.
Palombo voto 7: geometra del centrocampo. Ha semplicemente due piedi perfetti o due squadrette precisissime alla base delle gambe? Detta il gioco e mette ordine come nella Samp non si vedeva da tempo.
Ziegler voto 6: cross per il gol del vantaggio doriano e spesso propositivo in attacco. Certo che è troppo abituato al compitino. Vorremmo vederlo un po' più spumeggiante.
Pieri voto 6: si becca il giallo dopo otto minuti di partita perché ferma che si stava involando verso l'area blucerchiata. Scambi con Cassano e cross dalla trequarti, peccato non provi mai a tagliare verso l'area avversaria.
Bellucci voto 5.5: sbaglia un rigore battuto con troppa sufficienza. Il suo stato di forma è ancora precario e manca dei guizzi che ne hanno sempre fatto un giocatore speciale. Dal 44'st Mustacchio voto sv: esordio in serie A per il giovane della Primavera.
Cassano voto 7.5: nel primo tempo completamente avulso dal gioco. Ma lui è Cassano e anche quando non è in serata è in grado di tirare fuori colpi che fanno andare in estasi. Palla dal sinistro al destro, là dove sono gli angeli possono arrivare. 5 per la prestazione del primo tempo ma 10 per il gol. Poesia del calcio.
Dal 30'st Marilungo voto 6: entra a sostituire Cassano quando la gara è virtualmente chiusa. Nessuna palla giocabile per lui.
Mazzarri voto 6.5: l'evoluzione della squadra era già chiara domenica a Milano con l'Inter. Con la Lazio, dopo un primo tempo con pochi spunti offensivi, la squadra ha reagito bene. Il ritorno al gol per Cassano (e che gol) potrebbe avere anche restituito al giocatore quell'entusiasmo che sembrava aver perso per strade nell'ultimo mese e mezzo.