Supercedola insieme con la fusione

Il consiglio di amministrazione di Banca popolare italiana ha deciso dopo diverse ore di riunione le modifiche da apportare al superdividendo che la banca emetterà nell’ambito della fusione con il Bpvn che darà vita al Banco Popolare. Il consiglio ha adottato un testo che recepisce i rilievi avanzati nelle settimane scorse da Banca d’Italia, che sposta, come anticipato dal Giornale, al primo luglio, giorno dell’efficacia della fusione, l’emissione della supercedola. Si eviterà così che i livelli patrimoniali scendano sotto i minimi consentiti dalle norme di vigilanza. Il consiglio di Bpi nel suo ultimo giorno di validità constaterà la sussistenza dei requisiti patrimoniali al 30 giugno e delibererà l’emissione del dividendo contestualmente alla fusione.