Superman ritorna ma non trova più l’amata Lois Lane

Maurizio Acerbi

Con l’inizio di settembre il cinema ritrova nuova vita. In Superman Returns l’eroe volante torna da un viaggio di cinque anni alla ricerca del suo passato. Durante la sua assenza la criminalità, a Metropolis, è aumentata e Lex Luthor, appena uscito di prigione, è sempre l’avversario più temibile. Oltretutto l’amata Lois Lane, da lui abbandonata, si è consolata vincendo un Pulitzer con il saggio «Perché il mondo non ha bisogno di Superman» e fidanzandosi con il nipote dell’editore.
Le seduttrici, con Scarlett Johansson, Helen Hunt e Tom Wilkinson, rilettura moderna de Il ventaglio di Lady Windermere di Oscar Wilde, si dipana sulla costiera americana degli anni Trenta. Qui, a causa delle chiacchiere scambiate fra i membri dell’altà società, il matrimonio tra due giovani va in crisi.
Per non dimenticarti segna il debutto alla regia di una figlia d’arte come Mariantonia Avati. Siamo a Roma, nel ’47, all’interno di un reparto di ostetricia. I segni della guerra e delle sue sofferenze sono ben tracciati nel carattere di dieci donne in attesa di partorire. Protagonista è Nina che viene ricoverata in anticipo per via di alcuni problemi.
Di Thank you for smoking si è parlato molto sui quotidiani per la pecualiarità di un film che strizza l’occhio ai fumatori. Nick Naylor (Aaron Eckhart) è il portavoce della Big Tobacco. Deve fronteggiare gli attacchi di chi vorrebbe bandire il fumo per motivi di salute. Nick decide di far partire una controffensiva intervenendo in talk show televisivi e ingaggiando un agente di Hollywood per promuovere il fumo nei film.
As you like it (Come vi piace) è il quinto adattamento di un’opera di Shakespeare, portata sullo schermo da Kenneth Branagh. La storia, che celebra il potere dell’amore, racconta le vicende del legame tra Rosalinda ed Orlando, sullo sfondo di rivalità politiche e esili. Nel cast Bryce Dallas Howard, Kevin Kline e Alfred Molina.
Annunciati anche lo svedese Delitti: tracce allusive, Crossing the bridge - The sound of Istanbul, Ma che ci faccio qui e Lettere dal Sahara.