Supermarta «cade» sui superpoteri

La maggioranza «cade» in commissione. Ieri il centrosinistra è stato battuto, grazie al voto contrario di Rifondazione e Italia dei Valori su un provvedimento portato in commissione per modificare lo Statuto e consentire al sindaco di nominare autonomamente dirigenti a tempo determinato. Il presidente della commissione Giuseppe Murolo e il consigliere di Forza Italia Giuseppe Costa hanno dato battaglia e convinto i loro colleghi di maggioranza a respingere il documento. «Intanto la delibera non era firmata da un assessore ma da un dirigente - spiegano Murolo e Costa - Poi non sono stati sentiti i sindacati. Infine, cosa non irrilevante, così si dà un potere illimitato al sindaco sui dipendenti. Diciamo che l’opposizione ha dimostrato di saper lavorare su cose concrete e serie».