Al supermercato scatta l’operazione «water bonus»

Ad Arezzo le associazioni consumatori hanno pensato bene di istituire un «water bonus» per le fasce più deboli della città. Uno sconto del 30% sull’acquisto di una nota marca di acqua minerale in vendita in tutti i supermercati aretini. Arezzo, dopo Agrigento, risulta la città dove le famiglie hanno la bolletta dell’acqua più salata d’Italia: una media di 363 euro a nucleo familiare. Ma è l’intera Toscana a non avere un’acqua di rubinetto particolarmente economica. Alle spalle di Arezzo si piazzano infatti ben altre sei città toscane: Prato, Pistoia e Firenze (tutte e tre con 352 euro di spesa all’anno), Livorno (349 euro), Siena e Grosseto (entrambe con 329 euro).