Il superpoliziotto è Ganz, ex estremista

Troppo vecchio per fare il terrorista, Bruno Ganz, l'attore svizzero (di madre italiana), che nel 1987 Wim Wenders lanciò con Il cielo sopra Berlino, è la vera star de La banda Baader-Meinhof. Nella parte del cacciatore di terroristi Horst Herold, il bravissimo attore (David di Donatello, nel 2000, per Pane e tulipani) ha poche scene decisive come temuto capo del Bundeskriminalamt, l'Anticrimine federale istituito per stanare i militanti RAF. Strana nemesi, quella di Ganz, che al sondaggio che nel 1970 chiedeva «Ospitereste un terrorista a casa vostra?» rispose di sì. «Volevo servire il popolo», ha spiegato al forum di Der Spiegel.