La SuperRoma a Donetsk: basta un pari per gli ottavi

Quattro vittorie di fila in campionato con 13 gol fatti e appena 2 subiti. Questo il lussuoso biglietto da visita che la Roma presenta questa sera agli ucraini dello Shakhtar Donetsk nell’incontro che potrebbe segnare quel salto di qualità atteso da anni dal club giallorosso. Secondi con 7 punti nel Gruppo D, a 3 lunghezze dal Valencia e con 5 punti su Olympiacos e Shakhtar, la squadra di Spalletti nella fredda trasferta ucraina potrebbe staccare il biglietto per gli ottavi di finale attestandosi tra le prime 16 d’Europa. La Roma, reduce dal 7-0 al Catania, si assicurerebbe il prestigioso traguardo con una vittoria o - in caso di mancato successo dell’Olympiacos - con un pareggio. Rispetto alla goleada di domenica Spalletti ha deciso un solo cambio: Mexes al centro della difesa al posto di Ferrari. Confermati Pizarro regista al fianco di De Rossi e il tridente Taddei-Perrotta-Mancini a supporto di Totti, unica punta.