Il supertradizionalista scomunicato dal Papa

Marcel Lefebvre è nato a Tourcoing, in Francia, il 29 novembre 1905 ed è morto a Martigny il 25 marzo 1991, all’età di 86 anni. Consacrato vescovo nel 1947 poi arcivescovo dal 1948 fu fondatore nel 1970 di un movimento tradizionalista organizzato con una propria gerarchia ecclesiastica, la Fraternità Sacerdotale San Pio X, che si opponeva duramente alle riforme apportate dal Concilio Vaticano II, e in particolar modo della soppressione della Messa di rito tridentino. Sospeso a divinis dal 1976 e scomunicato da Giovanni Paolo II il 30 giugno 1988. Lefebvre è sepolto a Ecô-
ne, in Svizzera. Sulla sua tomba è scritto: «Vi ho trasmesso ciò che ho ricevuto».