Un «supertreno» da Rogoredo Milano-Genova in 70 minuti

L’Eurostar è nato dalle richieste dei pendolari. Le Ferrovie: «Test fino a dicembre». Il 2 luglio arriva il collegamento veloce con Venezia

In 70 minuti a Genova, in due ore e venti a Venezia. «E a questo punto diventa assurdo continuare a usare l’auto». Mauro Moretti, numero uno delle Ferrovie, ha scelto la stazione di Porta Garibaldi per presentare i due nuovi collegamenti veloci Milano-Genova e Milano-Venezia. Da ieri, un Eurostar nato dalle richieste dei pendolari liguri parte da Rogoredo alle 19.06 e arriva senza fermate intermedie a Genova Principe un’ora e dieci minuti dopo. Lo stesso treno, riparte al mattino alle 7.47, ferma a Rogoredo alle 8.57 e termina la corsa a Garibaldi alle 9.20. «Un treno che si aggiunge a quelli esistenti e che sperimenteremo fino a dicembre - spiega Moretti -. Se il servizio piacerà al pubblico, andremo avanti. Altrimenti, lo cancelleremo».
Destinato a durare è invece il collegamento veloce con Venezia che scatta dal 2 luglio, giorno in cui verrà attivato il quadruplicamento della linea fra Milano e Treviglio. «Tre coppie di Eurostar raggiungeranno Venezia Santa Lucia in due ore e 20 minuti, 23 in meno degli attuali - spiegano alla Ferrovie -. E ci saranno solo due fermate intermedie: Padova e Mestre». I nuovi treni veloci sono al mattino, a metà giornata e nel pomeriggio (nel box a fianco gli orari). «E sempre dal 2 luglio i pendolari da Brescia potranno salire su un nuovo treno che arriverà a Milano prima delle 8, come più volte richiesto» aggiungono alle Fs.
Ad accogliere le autorità liguri arrivate con il nuovo Eurostar, ieri c’era l’assessore comunale ai Trasporti, Edoardo Croci. «Milano e Genova, grazie a questo nuovo treno, un mezzo ecologico, ora sono più vicine - dice -. L’obiettivo adesso è “mettere in rete” ancora di più ferrovie e metro». Per questo, aggiunge Moretti, l’Eurostar per Genova ferma alla stazione di Rogoredo «che entro il 2008 sarà inserita nel passante»: «E per Milano sarà una rivoluzione».
Sul nuovo Milano-Genova il biglietto di seconda classe costa 20 euro. Sugli Intercity plus in servizio - che impiegano un’ora e 35 minuti e partono dalla Centrale - se ne spendono 15.50. Per invogliare gli abbonati all’Intercity a salire sull’Eurostar, Trenitalia lancia una promozione: «Dovranno pagare una differenza minima, acquistando un carnet per 20 prenotazioni da 20 euro». In pratica, un euro in più a viaggio. Ancora da definire, invece, la tariffa per il collegamento veloce con Venezia. «Non possiamo regalare servizi - spiega Moretti -. In Germania hanno diminuito il prezzo degli biglietti? Ci sono riusciti perché il governo ha abbassato l’Iva. E certo, si potrebbe fare anche in Italia».
Da Marta Vincenzi, nuovo sindaco di Genova, parte un invito ai milanesi: «Il nuovo Eurostar può essere usato anche dai lombardi che vengono in Liguria a passare il fine settimana. Insieme alle Ferrovie, studieremo collegamenti veloci con le località turistiche e agevolazioni per chi deve prenotare. Togliere auto dalla strade fa bene a tutti».