Sushi, falafel e fornobar: tutto il mondo «take away»

Continue le novità sul fronte dei locali «a portar via» Oltre i tanti etnici (soprattutto giapponesi e arabi) c’è anche la focacceria fusion e il negozio tutto-pasta

Chiara Cirillo

Che sia per la pausa pranzo o per una cena diversa dal solito l’ultima generazione dei take away della capitale è pronta a bussare alla vostra porta con un pasto originale e già pronto. Oggi le mete preferite dai romani fedeli alla formula del «prendi e porta a casa» sono infatti fornobar, sushi bar o locali di respiro orientale. Alcuni anche con servizio a domicilio. Ma la cucina del panino e della pasta espressa si difende bene con due piacevoli novità. A cominciare da Mix&Match, l’ultima proposta per la ristorazione veloce: si tratta di un «fornobar», dove si sfornano ad un ritmo incessante focacce fumanti pronte per essere farcite a fantasia. Direttamente dallo scivolo che collega il forno al bancone il «companatico» spazia tra diversi prodotti internazionali da combinare in modo insolito. Come il salmone norvegese con un taboulè mediorientale o salsa messicana con falafel o prosciutto di Parma con brie francese. Insomma, una proposta very fusion alternativa ai tradizionali bar, pizzerie e fast food. La specialità della casa è la focaccia bianca con hoummos, falafel e taboulè (via Savoia 6, tel.068840876). L’altra novità di cucina nostrana si chiama C’è pasta... e pasta! Che oltre ad essere un laboratorio di pasta fresca, per il pranzo si trasforma in accogliente fast food. Ed ecco che seduti sugli sgabelli si può gustare un pasto veloce ma in tranquillità. I primi piatti sono decisamente il punto forte di questo locale aperto da poco più di un anno, ma tra le specialità oltre a menzionare le croccanti patatine fritte a fiammifero tutti i piatti di tradizione giudaico-romanesca e kosher, piatti a base di pesce e tanti tipi di verdure (via E. Rolli 29, tel. 0658320125).
Per gli oltranzisti dei sapori orientali c’è il posto giusto per ogni esigenza anche con servizio a domicilio: come il Sushi Fusion Food di via Brunetti 6, dedicato agli amanti del mangiare made in Japan e a coloro che vogliono sperimentare nuovi sapori. È stato il primo sushi take away della capitale con laboratorio a vista e merita una capatina per la cordialità e la freschezza dei prodotti proposti. Qui avrete la possibilità di scegliere davanti ai vostri occhi tra una vasta gamma di proposte e abbinamenti. Divertente e ancora insolita per i locali capitolini la vasta selezione di acque da abbinare al sushi, anche nelle pratiche bottiglie da passeggio. Per avere ogni sorta di prelibatezza direttamente a casa o al lavoro si può effettuare il proprio ordine per telefono (tel. 063200407). Un altro numero di telefono da appuntare nella propria rubrica del gusto per mangiare piatti della cucina tradizionale giapponese a casa o in ufficio è Daruma Sushi catering & delivery (via di Panico 65 o via Flaminia 464b, linea verde 800022800). Qui infatti organizzano catering per saziarsi con sapori orientali. Fate l’ordine e il gioco è fatto, basta aspettare la consegna comodamente a casa. Nel punto vendita di Ponte Milvio c’è anche sushi sempre fresco e confezionato al momento da portar via anche senza ordinazione.
Cambiamo parte del mondo. Alì Babà e i 40 piatti (via Flaminia 9/11, tel. 063610907) prepara piatti di cucina libanese e siriana. E quindi shawerma e falafel, kufta (polpettine di carne macinata), hommus (crema di ceci) o panini al kebab, falafel e dolci siriani con pistacchi e mandorle da gustare a casa o in ufficio (via Calatafimi, 7 tel. 064818791). All’Esquilino Shawarma station non fa servizio a domicilio ma è considerato uno dei migliori posti dove mangiare kebab in piatto o a panino. Già dalle dimensioni del cono dove cuoce la carne di vitella si percepisce la grande attenzione con cui si preparano le prelibatezze. Alla pausa pranzo è facile trovare la fila resa meno dura dai falafel offerti ai clienti in coda (via Merulana 271, tel. 064881216).