Il sushi sul nastro scorrevole non è ancora passato di moda

Si chiama Zen, molti milanesi ormai lo conoscono, ed è il primo «Kaiten Sushi» aperto in Italia nel 1999. (Kaiten Sushi significa letteralmente «sushi sul nastro trasportatore»). Alla moda, vivace, sempre pieno di gente, ci sono un paio di regole da rispettare: per i posti attorno al kaiten non è possibile alcuna prenotazione e quindi bisogna recarsi mezz’ora prima dell’apertura e dare il proprio nome al personale preposto. Altrimenti ci si arma di pazienza orientale e si attende il proprio turno. Oltre ai posti al bancone, sono disponibili diversi tavoli prenotabili, dove si può mangiare in santa pace (consigliabile). Detto questo la cucina è davvero ottima all’insegna dell’«armonia fra tradizione e innovazione». Dai classici sushi, sashimi, tempura, yakitori, udon, rigiri, maki eccetera, provate le specialità dello chef: varie e squisite. Info: via Maddalena, 1. Tel. 02 89013557. Chiuso domenica e sabato a pranzo. Orari: pranzo dalle 12.30 alle 14.30 (15.00); sera dalle 20.00 alle 24.00 (22.30). Prezzo medio: 20 euro a pranzo; 35euro a cena. Parcheggio difficile.