La sussidiarietà spiegata ai canadesi

Mancano solo toga e tocco, ma per il resto l’aria professorale c’è tutta mentre Roberto Formigoni dà lezioni di sussidiarietà a docenti e allievi della McGill University di Montreal, riuniti nell'aula magna per la lectio magistralis. Il governatore la prende alla lontana, parte da Aristotele e passa da Alexis de Tocqueville e Habermas per illustrare le basi teoriche del suo governo regionale, che si sintetizzano nel limitare l’intervento pubblico a ciò a cui non arriva l'iniziativa privata. Nell’excursus trovano spazio anche Tommaso d'Aquino e persino un Papa. Pio XI, nell’enciclica Quadragesimo Anno, è stato il primo a definire in modo sistematico il concetto di sussidiarietà, racconta Formigoni. Modello lombardo a prova di Québec.