Un Suv per Citroën C-Crosser ha 7 posti e la trazione 4x4

da Milano

Alla vigilia del Salone dell’auto di Ginevra il mercato italiano sta dimostrando grande vitalità. Grazie alla rottamazione, a cui si sono affiancate le promozioni di molte case. La domanda è particolarmente sostenuta: sulla base dei risultati di gennaio e dell’andamento di febbraio, nel 2007 le immatricolazioni raggiungeranno circa 2,5 milioni di unità, da sommare a 200mila veicoli commerciali leggeri (interessati anch’essi da rottamazioni e promozioni). In questo quadro, molti costruttori puntano alla crescita. Citroën prevede di realizzare un obiettivo del 6% sul mercato delle vetture e del 4% su quello dei furgoni. Gennaio ha visto la casa francese raddoppiare i propri ordini (20mila) rispetto al gennaio 2006, un record storico, determinato da una gamma articolata di vetture. I risultati di C1 e C3 lo dimostrano.
Nel 2007, con il lancio di C4 Picasso a 5 posti, Citroën dispone della gamma più estesa nel segmento dei monovolume compatti (Xsara Picasso, C4 Picasso, Grand C4 Picasso).
Nella seconda parte dell’anno arriverà C-Crosser, il primo Suv proposto da Citroën (è frutto della joint venture del gruppo Psa con Mitsubishi) che verrà presentato proprio tra pochi giorni a Ginevra e certamente catturerà l’interesse del mercato. È un’auto che offre 5+2 posti, può condurre i suoi passeggeri su ogni tipo di strada e con qualunque condizione atmosferica grazie al sistema di trasmissione integrale. A suo agio sia in città sia sulle strade extraurbane, e sui percorsi più accidentati, è piacevole da guidare e si dimostra accogliente nell’ospitare amici a bordo e versatile nel trasportare oggetti. Al lancio, C-Crosser sarà proposto con un nuovo motore Diesel HDi da 160 cv, abbinato a un cambio meccanico a 6 rapporti. Grazie al sistema integrale, offre tre modalità di trasmissione: a 2 ruote motrici (2WD), a 4 ruote motrici (4WD) o «lock». Queste modalità si selezionano con un unico comando, situato dietro la leva del cambio. Le proporzioni di C–Crosser (lunghezza 4,64 metri, larghezza 1,81 e altezza 1,71 con le barre sul tetto), ne caratterizzano la sua anima sportiva. Sul livello di finitura Exclusive la superficie vetrata è oscurata. Il volume del bagagliaio si posiziona tra i più grandi: quando i sedili posteriori sono completamente ripiegati, il volume disponibile è di 1.686 litri.
La ruota di scorta è posizionata sotto al veicolo, per liberare spazio interno e per evitare anche il fastidio di togliere gli oggetti situati nel bagagliaio quando si deve sostituire uno pneumatico. Nell’abitacolo sono presenti 22 vani. Su C-Crosser è disponibile un sistema di navigazione con schermo tattile a colori da 7 pollici. Una telecamera di retromarcia facilita le manovre. Su C-Crosser, il piacere di guidare nasce anche dalla presenza di un motore diesel, che coniuga brio e protezione dell’ambiente a un comportamento su strada reattivo e dinamico.
Nella tradizione della competenza tecnica Citroën, il collegamento al suolo garantisce, infatti, un’eccellente sintesi tra comfort e tenuta di strada. Questa sensazione è legata anche alla certezza di poter guidare in totale serenità, grazie alla trasmissione integrale e a un insieme di dispositivi di sicurezza di altissimo livello.