«Svenati per i filtri antismog e ora ci stangano»

Hanno speso 3.500 euro per installare il filtro anti smog. Ed ora i proprietari dei camionicini scoprono che quell’investimento è stato inutile. Nemmeno i vecchi furgoncini trasformati in Euro 4 grazie ai filtri si salvano dalla nuova stangata Ecopass. Con l’adattamento del tubo di scarico e con gli incentivi previsti dal Pirellone, i camioncini erano riusciti a salvarsi dai divieti regionali anti inquinamento e dal ticket d’ingresso alla Cerchia. Ma da gennaio, se vorranno continuare a lavorare e a scaricare la merce per i negozi del centro, dovranno pagare il super Ecopass, senza scampo. «A saperlo prima...Il nostro investimento è stato inutile» commentano in molti. Sono 10mila in Lombardia quelli che si sono adattati alle nuove regole ed ora vengono equiparati ai vecchi furgoni diesel, senza alcun tipo di indifferenza. «È una follia, ogni sforzo è stato vanificato» commenta l’ex presidente di Pirelli Ambiente Bruno Tronchetti Provera. Intanto il Pd chiede una linea più soft: niente Ecopass al sabato, tariffe differenziate a seconda degli orari di ingresso e della categoria del veicolo.