«Sventato attentato terroristico agli impianti sportivi di Shangai»

Pechino. Le autorità cinesi affermano di aver sventato un complotto terroristico che minacciava una delle principali sedi del cartellone calcistico dei Giochi olimpici, la cui apertura è prevista il prossimo 8 agosto a Pechino. Secondo quanto riferiscono fonti di polizia locale, nel mirino degli attentatori c’erano gli impianti sportivi di Shangai, dove si terranno diversi match del torneo olimpico di calcio.
«Abbiamo ricevuto informazioni secondo le quali un’organizzazione terroristica internazionale preparava attentati contro una sede olimpica a Shangai, durante le Olimpiadi», ha dichiarato Cheng Jiulong, vicedirettore della polizia della metropoli costiera, situata nella parte orientale della Cina. «Abbiamo pertanto effettuato dei blitz che hanno portato allo smantellamento del gruppo terrorista», ha precisato l’alto funzionario di polizia, senza fornire ulteriori dettagli sull’operazione delle forze di sicurezza.
La psicosi sicurezza appare in pieno sviluppo in Cina e non risparmia il mondo del business. Le autorità cinesi hanno confermato ieri che gli uomini d’affari che vorranno entrare nel Paese durante il periodo delle Olimpiadi dovranno sottomettersi alle misure di sicurezza necessarie per il rischio di attacchi terroristici. Ammorbidite invece le restrizioni introdotte dopo i disordini nel Tibet sui visti turistici: gli albergatori avevano lamentato cali drastici nelle prenotazioni.