SVEZIA ALLA MODA

Avete a disposizione ben 14 isole, facilmente raggiungibili a piedi o in tram, per scoprire la Stoccolma dei giovani designer e dei negozi alla moda. Ma se vi spostate fino ad Hammarby Sjöstad vi stupirete per la funzionalità di un quartiere che ha ridotto i consumi ai minimi termini: niente auto, ma tram ecologici, il vaporetto è gratuito e per chi vuol fare sport all'aperto addirittura una piccola pista da sci! Tutto questo l'ha trasformato nel distretto modello, che ha vinto diversi premi per le "scelte di stile" ecosostenibili.
Benvenuti nella capitale della Svezia, che si riconferma città di buon gusto e patria dell'abitare intelligente, dove i negozi dettano le tendenze europee dell'arte della casa e ogni turista può andare alla ricerca di nuovi prodotti per fare un restyle dell'arredo domestico.
Per chi vuole fare acquisti l'offerta è davvero varia: i divani d'autore di Malmsten o gli oggetti del desiderio, come la Block Lamp della Design Stockholm House sono fra i best sellers, ma per chi ama una casa superfunzionale non lasciatevi sfuggire i negozi Design Torget, che raccolgono i pezzi più recenti disegnati solo da studenti svedesi (www.designtorget.se).
In centro, al 18 di Östgötagatan, troverete il nuovo showroom di Monica Förster: è qui che potrete ammirare le sue fortunate creazioni, come le candele di olio vegetale riciclato, esposte recentemente anche a Milano, e se avete fortuna, la troverete lì e vi spiegherà che il design è un po’ come Maria Montessori o Patty Smith, ha da insegnare qualcosa di buono a tutti (www.monicaforster.se).
Il tour continua nella Strandvägen, il cuore dello shopping, dove c'è la Malmstenbutiken, che ospita pezzi d'autore, come la collezione storica di poltrone svedesi o gli oggetti del celebre 10-gruppen, i dieci designer che hanno creato, con poche fantasie su materiali semplici, un marchio di successo (http://www.malmsten.se/), o lo Svenskt Tenn, negozio storico con tessuti a metraggio unici, accessori di lusso e oggetti in peltro, creato sin dal 1924 da Astrid Ericson (http://www.svenskttenn.se/). Per la Design house Stockholm, andate sino a Norrmalmstorg 1, lì ci troverete le sciarpe che fanno impazzire i visitatori del Moma di New York o graziosi cestini per le biciclette, che all'occorrenza diventano ottime borse per la spesa (www.designhousestockholm.com). In alternativa fate un giro a «Sofo», quartiere particolarmente alla moda, dove sono nate molte cooperative di designer e stilisti.
Naturalmente non è solo una sede per studiare con i professionisti della fotografia, comprare (nella galleria dell'ultimo piano) le opere o vedere le mostre internazionali più importanti: è Fotografiska, il nuovo museo della fotografia che ospita varie esposizioni e una caffetteria con vista mozzafiato www.fotografiska.eu. Se preferite i classici dell'arte del Novecento è il caso di visitare il Moderna Museet (www.modernamuseet.se), dove insieme ai grandi Matisse, Dalì, Warhol, Picasso, Munch e tante altre opere permanenti, c'è sempre spazio per mostre temporanee.
E per restare in tema dell'abitare il design, scegliete il nuovo Hotel Nobis, inaugurato lo scorso primo dicembre, che vanta gli interni realizzati dal trio d'interior design Claesson-Koivisto-Rune (una notte in doppia a partire da 250 euro, colazione esclusa, www.nobishotel.se).
Oppure organizzatevi per la Fashion Week 2011: dal 31 gennaio al 2 febbraio il Berns Salonger, (Berzelii Park, Näckströmsgatan 8) diventerà passerella e cuore dell'evento.
Non un semplice hotel, il Berns accoglie concerti ed eventi mondani mescolando il classico dei lampadari di vetro con i sapori d'Oriente, la moda delle firme con l'antico dei suoi interni in legno, luogo di ispirazione per scrittori e artisti, come Strindberg che lì si ispirò per il romanzo «La camera rossa». Non perdetevi l'ora del tè, con un'enorme varietà di pasticcini e dolci al cucchiaio e la sua cena a base di sushi, preparato sul bancone della sala principale (chi prenota più di due o tre notti ha sconti fino al 30%, con ricca colazione inclusa, www.berns.se). Per chi ha voglia di vivere la vera atmosfera della città si consiglia la cena presso il B.A.R., dove le svedesi alla moda e un piatto di pesce freschissimo vi stregheranno tra un buon bicchiere di vino bianco e l'altro (www.restaurangbar.se). Altro che Ikea!
Ulteriori informazioni agli indirizzi: www.stockholmtown.com e www.visitsweden.com