Sviluppo Genova da rifare

«Servirebbe un passo indietro di tutti i membri del consiglio di amministrazione della Sviluppo Genova. Penso che dopo le dimissioni del presidente Gianni Pisani anche gli altri componenti del cda dovrebbero dimettersi». Lo aveva detto qualche giorno fa il sindaco Marta Vincenzi. E così è stato. Ieri il passo indietro l’hanno fatto il rappresentante della Carige e quello della Camera di Commercio: venuti a mancare tre dei cinque membri del consiglio di amministrazione, il consiglio è decaduto e si dovrà ricominciare da capo con nuove nomine rivedendo anche gli obiettivi della società.