La Svizzera pensa a rilanciare l’atomica

Continua il dibattito sulla possibilità di costruire una nuova centrale atomica in Svizzera. Mentre il ministro dell'Energia Moritz Leuenberger ribadisce il suo scetticismo nei confronti del nucleare, il guru dell'atomo, l'ex presidente dell'Atel Michael Kohn, ne riafferma i vantaggi. L'energia atomica è troppo cara e il problema delle scorie non è risolto, ha spiegato il ministro dell'Energia in un'intervista pubblicata oggi dalla «SonntagsZeitung». Secondo Leuenberger, una votazione popolare su una nuova centrale non avrebbe successo.

Annunci

Altri articoli