Svolta storica, 18 parlamentari eletti all’estero

Domenica 9 aprile, dalle ore 8 alle 22, e lunedì 10 aprile, dalle ore 7 alle ore 15, sono chiamati alle urne 47 milioni e 258.305 elettori, dei quali 22 milioni e 656.741 maschi e 24 milioni e 601.554 femmine. Gli elettori presenti sul territorio nazionale, divisi in 60.977 sezioni elettorali, eleggeranno 618 deputati e 309 senatori. A loro bisogna aggiungere gli elettori della circoscrizione estero che sono due milioni e 840mila e sono chiamati, per la prima volta, ad eleggere 12 deputati e 6 senatori. Complessivamente, quindi, il numero degli elettori tra i residenti in Italia e quelli all'estero arriva a poco più di 50 milioni.
Rispetto al voto del 2001, quando erano stati chiamati alle urne 49 milioni e 358mila cittadini, le liste elettorali «nazionali» mostrano una perdita di oltre due milioni di elettori. Ma i residenti all’estero, che prima erano inseriti nelle liste ordinarie, ora fanno capo alla circoscrizione estero.
In media le donne sono il 52,1% del totale «nazionale»: si va dal 50,8 del Trentino Alto Adige al 53,1 della Ligura