Svolta Vw: via Bernhard e nuovo assetto

da Milano

Il gruppo Volkswagen dà il benservito al responsabile del brand, Wolfgang Bernhard, e presenta il piano di riorganizzazione. Bernhard lascerà la carica a fine mese, dopo che l’aveva assunta nel maggio 2005. Per ora i suoi compiti verranno assunti dal nuovo amministratore delegato del gruppo, Martin Witerkorn, già a capo della controllata Audi e da inizio anno responsabile del colosso di Wolfsburg. Lo stesso Winterkorn ha ridisegnato l’azienda: le due divisioni Volkswagen (che raggruppa i marchi Volkswagen, Skoda, Bentley, Bugatti) e Audi (Audi, Seat, Lamborghini) saranno sciolte. Tutti i brand opereranno in maniera indipendente, mentre vedranno la luce tre «gruppi tecnologici» trasversali per la produzione delle vetture del segmento A - di taglia inferiore alla Golf - per quella delle vetture dei segmenti B, C, D ed E e una terza per le utilitarie. Nel direttorio, poi, compariranno tre nuove funzioni. Il consiglio ha nominato direttore della produzione Jochem Heizmann, finora responsabile della produzione Audi, mentre la funzione di responsabile della ricerca e sviluppo sarà assunta da Winterkorn.
Ha trovato poi conferma l’indiscrezione pubblicata dal Giornale: l’italiano Walter de’ Silva, ex Alfa Romeo, attuale coordinatore dello stile di Audi, Lamborghini e Seat, è stato nominato al vertice del design di tutto il gruppo. Intanto, nel braccio di ferro con Man per la casa svedese di camion Scania, Wolfsburg ha respinto l’offerta ostile dell’altro produttore tedesco di cui detiene il 20%. Il mandato del consiglio di sorveglianza a Vw parla chiaro: si faccia il possibile per arrivare a un’integrazione amichevole Man-Scania.
\