Svolte La tedesca BayernLb taglia e se ne va da Milano

La banca pubblica regionale bavarese BayernLb, duramente colpita dalla crisi finanziaria internazionale, taglierà 5.600 posti di lavoro entro il 2013. Come confermato in una nota, nei prossimi cinque anni scomparirà oltre un quarto dei posti (al momento BayernLb conta infatti 19.200 dipendenti). L’istituto rivedrà inoltre le sue attività internazionali e si ritirerà completamente dall’Asia: le sedi distaccate di Hong Kong, Shanghai, Pechino, Tokyo e Mumbai verranno chiuse. A essere chiusa sarà anche la filiale di Milano. La Baviera (che controlla la banca insieme alle Casse di risparmio regionali) intende correre in soccorso di BayernLb con un pacchetto di salvataggio da 30 miliardi di euro. In particolare il Land meridionale vuole mettere a disposizione dell’istituto capitali freschi per 10 miliardi. BayernLb - la seconda banca pubblica regionale in Germania dietro Lbbw - ha inoltre chiesto allo Stato tedesco garanzie per 15 miliardi.