Swiss Re, 2mila tagli annunciati per il 2007

Swiss Re cancellerà entro il 2007 fino a 2.000 posti di lavoro: i licenziamenti saranno «massicci e inevitabili». Come spiega una nota, la misura, che interessa anche la Svizzera, fa parte di un programma per ottimizzare l’efficienza del gruppo; in un primo tempo si era parlato di 1.700 posti da cancellare. Riguardo ai tagli, 250 posti a livello dirigenziale sono già stati eliminati. Saranno toccati dal provvedimento soprattutto i centri più importanti, quali Zurigo, Londra, Armonk (New York), Kansas City e Monaco. Swiss Re, numero uno mondiale nel settore della riassicurazione, dopo l’acquisizione dell’americana General electric insurance solutions (Geis) ha attualmente in organico 11.500 persone, di cui 3.000 in Svizzera. Prima di rilevare Geis il suo effettivo era di 8.000 unità. La riduzione si farà tramite licenziamenti, che avverranno «in misura considerevole».