T-Red ai semafori, la Procura straccia le multe

Sulla Cassanese necessaria l’autorizzazione del prefetto

Il dubbio era venuto alla stessa polizia locale, quando ormai le telecamere a infrarossi installate dal comune di Segrate ai semafori lungo la statale Cassanese avevano fatto migliaia di «vittime» tra gli automobilisti. Perché quelle multe, forse, non erano da pagare. Così il dubbio era stato girato al ministero dell’Interno, che meno di un mese fa ha dato risposta. In assenza di un agente che contesti sul posto l’infrazione, scrivono da Roma, le multe date con i T-Red valgono «solo ed esclusivamente sulle strade individuate con apposito decreto prefettizio». E l’autorizzazione al prefetto, sulla Cassanese, nessuno l’ha mai chiesta. Così, migliaia di verbali rischiano di diventare carta straccia. (...)