Tabacci: «Ridurre la quota in A2a? Un’ipotesi»

La vendita di una parte della quota del Comune in A2A, la multi-utility dell’energia di cui Palazzo Marino detiene il 27,5 per cento, «è solo una delle ipotesi, non abbiamo deciso niente». Lo ha spiegato ieri l’assessore al Bilancio del Comune Bruno Tabacci.
«Siamo impegnati in un’operazione di cui il primo step è stato l’accordo con Iren su Edipower - ha aggiunto l’assessore parlando del riassetto di Edison -. Il passo successivo sarà il rinnovo degli organi sociali per dotare la società di una struttura robusta. Il mio obiettivo è di fare di A2A una società ben gestita e in grado di recuperare valore».