Il tabacco fuorilegge mette in crisi Washington

Anche la capitale d'America ha deciso di mettere al bando i fumatori. Il consiglio comunale di Washington ha votato (12 a 1) per proibire il fumo nei bar, nei ristoranti e negli altri luoghi pubblici al chiuso. Il divieto di fumo è scattato immediatamente per le aree dei ristoranti dove si mangia mentre la nuova norma concederà un po’ di tempo, fino all'inizio del 2007, ai proprietari dei bar, dei club e per le aree dei ristoranti dove non è servito cibo. Il sindaco della capitale, Anthony Williams, ha reagito in modo negativo alla decisione. «Potrebbe colpire l’economia della nostra città», ha osservato. Ma la maggioranza netta, 12 a 1, con cui è stata approvata la misura blocca un eventuale veto del sindaco. La nuova norma antifumo contiene comunque una scappatoia concedendo eccezioni per le attività che possono dimostrare che la applicazione del bando avrebbe conseguenze «molto negative» sulla loro attività.