Tabitha Suzuma con «Proibito» vince il Premio Edoardo Kihlgren

È Proibito dell’autrice anglo-nipponica Tabitha Suzuma (Mondadori, Collana Shout) il libro vincitore della terza edizione del premio speciale Edoardo Kihlgren Opera Prima - Cariparma per una letteratura europea, destinato al miglior autore europeo esordiente che abbia pubblicato la sua prima opera tradotta in italiano. Il riconoscimento sarà consegnato all'autrice il prossimo 6 giugno, nell'ambito della cerimonia conclusiva della dodicesima edizione del Premio Letterario Edoardo Khilgren Opera Prima - Città di Milano organizzato dall'Associazione Amici di Edoardo. La cerimonia della premiazione sarà condotta da Lella Costa con Massimo Cirri lunedì prossimo 6 giugno, alle ore 21, al Museo Diocesano.