Il Taekwondo al Mazda Palace in gara per le olimpiadi di Pechino

Da venerdì a domenica prossimi 500 atleti parteciperanno al Mazda Palace ai Campionati italiani assoluti e juniores di Taekwondo, un metodo di combattimento praticato in Corea già nel primo secolo avanti Cristo. In Italia la prima società sportiva nacque nel 1966, la Federazione nel '70. Oggi è uno sport praticato da 20 mila italiani tra cui 500 liguri legati a otto società sportive.
I Campionati «testimoniano uno sport minore solo per i media che in realtà ha moltissimi praticanti come succede per le bocce», ha detto l' assessore comunale allo sport, Giorgio Guerello, presentando la manifestazione. «Per la prima volta Assoluti e Juniores sono stati unificati in vista dei Mondiali quest'estate, del Campionato Europeo assegnato a Roma per il 2008 - ha detto il segretario nazionale della Federazione italiana Taekwondo, Angelo Cito - e anche delle Olimpiadi di Pechino dove presenteremo quattro atleti, due uomini e due donne».
Il programma prevede le gare femminili per venerdì, le gare seniores maschili per sabato e le gare juniores maschili la domenica. In campo femminile grande attesa per Federica Mastrantoni, oro europeo lo scorso anno nei 55 kg. La outsider è la genovese Federica Perugini che nel 2006 si è laureata vicecampionessa mondiale juniores nella categoria -67 kg. In campo maschile occhi puntati sul campione europeo Claudio Nolano che a Bonn si è imposto nei -72 kg. Con lui ci saranno Diego Redina e Mauro Sarmiento. Favorito nella sua categoria anche Carlo Molfetta che ha partecipato alle ultime olimpiadi di Atene 2004.