Tag, crisi di amnesia

Gli attacchi ischemici transitori (TIA) rappresentano un evento cerebrovascolare frequente nell'età adulta e senile. Sono una sindrome neurologica caratterizzata da improvvisi sintomi neurologici come paresi, afasia, disturbo della motilità, della parola o della sensibilità. Tali episodi si risolvono entro 24 ore, altrimenti si parla di veri e propri ictus.
Nell'ambito dei TIA - afferma il professor Giovanni Meola, cattedra di neurologia all’università di Milano, direttore dipartimento di neurologia Policlinico San Donato - l’amnesia globale transitoria (TGA) è caratterizzata da improvviso deficit della memoria antecedente ad un evento, non associata ad altri sintomi. L'ipotesi più accreditata all’origine del TIA, è l’ischemia transitoria su base aterotrombotica, embolica. Il fatto che l’amnesia sia scatenata dall'esercizio fisico (incluso l'atto sessuale) accredita quale possibile causa del TGA, il ruolo delle pressioni venose ( vena cava superiore, giugulari, encefalo).