Tagli al carburante Guerra alla Ryanair

I piloti della Ryanair sostengono di essere vittime di «insane» pressioni da parte della compagnia che punta a ridurre le scorte obbligatorie di carburante per permettere agli aerei di volare più leggeri e consumare meno. Lo rivela il Sunday Times che pubblica un documento interno della società low cost. Un portavoce della compagnia ha definito le accuse dei piloti «anonime, non verificate e inaccurate; nessun pilota è autorizzato a volare con quantità ridotte di carburante».