Tagli e pochi uomini? Lasciate ai carabinieri almeno i circoli

Passino i tagli ai bilanci, passi l’austerity, passino pure le riduzioni del personale. Ma almeno nessuno tocchi il benessere dei carabinieri. Lo ha deciso il Consiglio intermedio di rappresentanza, riunitosi per chiedere al ministero della Difesa di rimuovere «le irragionevoli differenze tra le forze armate». In sostanza, i 112mila carabinieri chiedono libero accesso a foresterie, circoli e soggiorni del ministero: «I carabinieri infatti dispongono di un solo soggiorno in località marina e due in montagna». Strutture che non sono sufficienti al «benessere» dei militari, che non hanno dunque a disposizione abbastanza luoghi per «socializzare». Insomma, come scrive Italia Oggi, senza soldi e senza uomini l’Arma si deprime. Occorre almeno che si aprano le porte delle strutture statali. Non vogliono mica la luna: basta poco, che ce vo’?