Tagli a Milano per fare regali a Roma

Se Giacomo Leopardi imprecava contro la natura matrigna, ai milanesi non resta che prendersela con lo Stato patrigno. Sicuramente irriconoscente nei confronti di una città con i bilanci in ordine e i cui sindaci hanno fatto del sapersi arrangiare una filosofia di vita. E soprattutto di amministrazione.
A lanciare l’allarme, dopo la scure del «sinistro» governo Prodi, uno studio della Cgia di Mestre che dimostra come i Comuni più virtuosi saranno i più penalizzati dalla Finanziaria. Paradosso possibile solo nell’era del ministro Tommaso Padoa-Schioppa. Di certo ci sono i numeri. Provate a indovinare quale sarà la città più premiata? Ma ovviamente Roma, che sarà anche la Capitale, ma è soprattutto amministrata dal «compagnuccio» Walter Veltroni. Per lei, a fronte di trasferimenti che in media per i Comuni scenderanno del 4,8 per cento, un incredibile più 11,6. Un bel premio. (...)