«Taglia» sul Genoa dei nuovi acquisti

Giovanni Porcella

A Pizzighettone sognano una domenica da leoni. Tanto che il presidente della matricola lombarda Gerolamo Bernocchi ha confermato le indiscrezioni che circolavano da giorni: un premio a vincere dato alla squadra per battere il Grifone. Insomma, sul Genoa il Pizzighettone ha messo una «taglia» grazie ai fondi messi a disposizione degli sponsor della formazione capitanata da Porrini. Così il «Pice» proverà con tutte le proprie forze a centrare l'impresa, che da dieci mesi sfugge alle squadre che, in campionato, s'imbattono nella determinazione di Tedesco e compagni. Il presidente Bernocchi ha detto: «Sono già emozionato al pensiero di incontrare il Genoa, allo Stadio Zini, in una grande cornice di pubblico. Per una società di piccole dimensioni come la nostra, si tratta di un evento di portata storica. Mi vengono i brividi al pensiero di battere una corazzata come quella rossoblù». Naturalmente al Genoa non fanno una piega. I tifosi invaderanno lo Zini (già acquistati oltre 2000 biglietti dai rossoblù).
Vavassori pensa al lavoro, il direttore generale Fabiani è concentrato sul mercato: Fava e Mamede sono in dirittura d’arrivo. E con queste due pedine la squadra rossoblù uscirebbe parecchio rinforzata anche perché Fusco e Iliev sono già da giorni a disposizione del tecnico rossoblù e sono pronti già a giocare domenica a Cremona. Luca Fusco, 28 anni, sposato con una bambina di 8 mesi, difensore centrale è prontissimo: «Sono sceso dalla serie A alla C solo perché questa è una società importante, indipendentemente dalla categoria in cui gioca, e perché ci sono altri ex messinesi. Insomma mi sento a casa perché conosco anche molti giocatori che ci sono qui come Grabbi, Zaniolo e Tedesco. Ed ho un rapporto molto stretto con Fabiani. I miei problemi fisici passati? Penso che ormai siano superati. Non vedo l’ora di buttarmi nella mischia. Io sono pronto». Fusco si augura che prestissimo arrivi anche il centrocampista Mamede. Infine notizie su Lopez: il centravanti paraguayano non si è presentato al ritiro dell’Olimpia di Asuncion e il presidente del club della capitale chiede un risarcimento di 400.000 euro a Preziosi. Una transazione sembra possibile. Lopez andrebbe in prestito al Treviso da cui arriverebbe Fava. Altrimenti il paraguayano potrebbe andare al Messina o all’Ascoli. In arrivo anche Castillo dal Gallipoli.