Tagliano gli sconti sui biglietti Atm e ai compagni regalano 1,5 milioni

Sintetizza il concetto la Lega. Per gli «altri», tradotto «rom, abusivi, centri sociali», le soluzioni (e i fondi) «la giunta Pisapia li trova sempre». Per le famiglie milanesi che rispettano le regole invece, gli sconti sui mezzi pubblici arrivano con il contagocce e la massima attenzione al bilancio. Ieri il consiglio comunale ha votato la manovra di agevolazioni Atm dopo la stangata. Con poche novità rispetto alle promesse iniziali: dal primo dicembre viaggeranno gratis sui mezzi gli over 65 con reddito inferiore ai 16mila euro e l’abbonamento studenti diventa «under 26». In compenso nella Il centrodestra strappa lo sconto del 50% sull’annuale per i genitori che abbiano più di 4 figli. Allungato da 2 ore a tutta la notte (dalle 24 alle 6) il ticket by night. Volevano abbassare la soglia a tre, ma al solito, i conti sono in rosso se ne riparlerà con il bilancio di previsione 2012. Rinviato alla stessa sede il pacchetto di proposte bipartisan: solo se ci saranno i fondi, sì a mezzi scontati per chi ha vecchie auto, ad agevolazioni per mezzi più parcheggio di interscambio. Circa 1,2 milioni è invece quanto valgono i tre stabili comunali occupati dagli autonomi di Torchiera, Conchetta e Circolo dei malfattori. .