Taglie fino a 200mila dollari su 12 capi talebani e d’Al Qaida

Kabul. Fino a 200mila dollari per informazioni che consentano la cattura di 12 capi talebani e di Al Qaida: l’esercito americano ha stilato una nuova lista «Most Wanted», per contrastare l’aumento di imboscate e attentati esplosivi nel Paese asiatico. Secondo quanto riferito all’Associated Press nella base militare Usa di Bagram, la più grande in Afghanistan, la campagna di sensibilizzazione si concentrerà sulle regioni orientali vicine al Pakistan. In poster e cartelloni saranno ritratti i volti e fornite le generalità di capi ribelli sui quali non era stata ancora fissata una taglia.
«Cerchiamo - ha spiegato il colonnello americano Rob Pollock - di ottenere una maggiore visibilità su queste persone, come fece l’Fbi con la mafia». «Operano nello stesso modo della mafia», ha aggiunto l’ufficiale. «Si nascondono». Le taglie non riguardano i «pezzi da novanta». Per informazioni sul mullah Omar, considerato il leader dei talebani, sono da tempo offerti dieci milioni di dollari. Una ricompensa di tutto rispetto, ma inferiore ai 25 milioni di dollari che sarebbero sborsati qualora a esser catturato fosse lo «sceicco del terrore» Osama Bin Laden.