Taglieggia i genitori per avere i soldi per le ragazze

Nessun problema psichico, nessuna dipendenza da droga, ma solo la voglia di divertirsi con le ragazze. Per questo motivo un uomo di 38 anni, incensurato, ha taglieggiato per mesi i genitori, fino a ridurli quasi sul lastrico. Alla fine è stato arrestato, su ordine del gip, per estorsione continuata. La vicenda è venuta alla luce nei giorni scorsi quando una donna si è presentata al Commissariato di Cornigliano raccontando di essere stata minacciata con un grosso coltello da cucina dal figlio che ormai da sei mesi chiedeva ingenti somme di denaro con atti di violenza sui mobili di casa e le suppellettili del condominio. Rintracciato dagli agenti, l’uomo, S.C., è stato accompagnato all’ospedale di Sampierdarena per una visita psichiatrica che ha però dato esito negativo. Dagli accertamenti è emerso che l’uomo non aveva mai fatto uso di stupefacenti e quindi era difficile risalire ai motivi che lo inducevano agli attacchi di isterismo che accompagnavano ogni richiesta di denaro. Quando però dal taglieggiamento l’uomo è passato alle minacce dirette, gli agenti sono intervenuti e, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare, lo hanno arrestato. Alla richiesta di spiegare i motivi del suo comportamento, l’uomo ha risposto che avendo perso il lavoro aveva bisogno di denaro per attirare giovani donne con le quali intendeva divertirsi.