Taglio agli utili con le tariffe Ue

Tlc

Le misure allo studio della Commissione europea per ridurre drasticamente le tariffe del «roaming» internazionale nella telefonia mobile europea potrebbero «cancellare» 2,3 miliardi di euro dagli utili degli operatori nell'Unione. È la stima della Gsm Association (Gsma), l'associazione che raggruppa circa 700 società del settore.«In mancanza di un incremento delle tariffe domestiche - si legge in un comunicato -, la Gsma ritiene che l'impatto diretto delle proposte della Commissione cancellerebbe 4,3 miliardi di euro dal fatturato complessivo dell'industria europea e 2,3 miliardi di euro dagli utili dell'industria». Questo «minaccerebbe gli investimenti in nuovi servizi nel mobile e potrebbe rendere non fattibili alcuni impianti in regioni turistiche, che esistono soprattutto per servire gli utenti del roaming internazionale». Se fosse applicato il principio della tariffa del paese d'origine gli operatori offrirebbero servizi con tariffe inferiori fino al 19% dei propri costi.