«Il taglio del cuneo così costerà troppo»

Il taglio del cuneo fiscale per tutte le imprese costerebbe troppo - 8,5 miliardi di euro - appesantendo la situazione già critica dei conti pubblici. Lo rileva il CEr (Centro Europa ricerche) nel suo primo rapporto del 2006, suggerendo al governo di intervenire in maniera selettiva, non toccando gli oneri previdenziali ma tagliando gli oneri impropri e l’Irap. Il taglio generalizzato del cuneo fiscale, aggiunge il centro studi, rischia poi di premiare le aziende più grandi e magari anche molte imprese inefficienti. Il beneficio in termini di maggiore crescita del pil sarebbe di breve durata. Il CEr suggerisce poi un taglio concentrato sulle imprese e non sui lavoratori.