Taglio del nastro 2008 a Paradiso del Garda Vince Hotel Piccolo Mondo

Il “taglio del nastro” per l’avvio dell’edizione 2008 del Challenge è avvenuto lo scorso 14 marzo – rigorosamente un venerdì – sul green di Paradiso del Garda. La formula ormai collaudata del circuito, ha accolto le 30 squadre in gara. Vincitore della prima tappa, il team Hotel Piccolo Mondo con 83 colpi; prima squadra lordo Immobiliare S. Antonio con 69. Seconda e terza piazza – che vale la qualificazione per le semifinali - per Vigneti Villa Bella (82 colpi) e Everlast Resina (78 colpi). A premi anche la quarta e quinta squadra classificate: Gap Investimenti e servizi (78 punti) e L. T. Elettroerosioni (77 punti).
Tra le novità di questa edizione, la presenza del premio Driving Contest by Hotel dei Mellini Roma, un 4 stelle a due passi da Piazza di Spagna, che ha messo in palio un soggiorno nella capitale per il vincitore. Durante la premiazione l’estrazione della sacca da golf da carrello logata BankAmericard.
Dal Veneto, il 20 marzo, la carovana del circuito si è poi spostata a La Margherita, in provincia di Torino. Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla gara.
Tra i premiati una squadra storica del circuito Effigi Sistemi Idrodinamici che, proprio come un anno fa, ha ottenuto a La Margherita la qualifica per la semifinale con 71 lordo. «Conosciamo il campo – ha commentato il capitano Francesco Graziani - e anche se la squadra non ha brillato, siamo riusciti a raggiungere l’obiettivo della qualifica. La formula della gara che considera validi i due migliori risultati su quattro, consente infatti di ben figurare anche se uno dei giocatori non è proprio in forma. Quel che conta alla fine è lo spirito di squadra». Primo netto con 87 Isper; seguono Cuneo Serfin con 85 e Axa Agenzia Motta con 83 punti stableford.
Come sempre la consegna dei gadget istituzionali del circuito ha rappresentato un primo importante momento di aggregazione. Apprezzate le polo Chervo’ con il logo mondiale del circuito, proposte nel colore blu scuro. Presente con un’ammirata A5, il concessionario locale Audi. Il prestigioso marchio tedesco ha deciso di sottolineare la propria presenza nel circuito con un’iniziativa riservata alle squadre i cui giocatori sono possessori Audi: una classifica riservata che alla fine delle prove di qualifica premierà i punteggi migliori con una gradita sorpresa.
Ad entrambi gli appuntamenti molto apprezzata è stata anche la presenza dei due title sponsor: il gruppo Deutsche Bank con BankAmericard e il Giornale. Le copie omaggio del quotidiano, insieme alle pagine dedicate alle gare sono ormai una consuetudine che ha caratterizzato nel tempo il circuito contribuendo alla sua popolarità. Il gruppo bancario tedesco ha invece rinnovato il grande interesse per il golf e per il Corporate con la proposta della Golf Fee Card, uno strumento di pagamento che associa ai vantaggi della carta di credito l’unicità di essere golf fee card; la carta più diffusa al mondo che consente in quasi 3.000 golf e resort sconti dal 20 al 50 per cento.
Già da queste prime gare il Torneo ha confermato il suo alto gradimento tra le squadre iscritte e la sua validità come strumento a disposizione degli sponsor per fidelizzare il cliente.
Quest’anno lo “zoccolo duro” dei team irriducibili, da sempre iscritti al circuito, è stato arricchito da numerose squadre nuove o compagini nate dalla fusione di team del passato. E non sono mancati - come nelle tradizioni calcistiche – i passaggi dei golfisti di punta da una squadra all’altra.