La taiwanese Sym mette le radici a Milano

Motore vigoroso da 89 cavalli. Agilità e tenuta i punti di forza

da Arese (Milano)

Dopo un attento esame dei dati relativi a uno tra i mercati motociclistici più vitali al mondo, il colosso di Taiwan Sym, specializzato in scooter, è sbarcato ufficialmente in Italia. A giugno è stata infatti inaugurata ad Arese, alle porte di Milano, in via delle Industrie 12, la sede di Sanyang Italia, nuova base per l’organizzazione commerciale, che sarà utilizzata anche per un più strategico studio dei nuovi modelli da lanciare in Europa. Sanyang Motor, o Sym per usare la sigla più nota, è arrivata in Italia in più riprese, prima attraverso la Cagiva, poi con un importatore ufficiale, successivamente attraverso la Svizzera o ora con una divisione dedicata. Noti per i listini contenenti modelli dal favorevole rapporto tra prezzo e qualità, Sym è un’azienda con 50 anni di esperienza nel settore, con oltre 250mila veicoli distribuiti ogni anno, per profitti che superano i 550milioni di dollari. Si tratta quindi di un marchio affermato, da tempo distribuito in Asia, America e Africa, che ora intende rafforzare la propria presenza anche in Europa.
La base di Arese rappresenta quindi un ponte per raggiungere l’intero Continente, ma è destinata a rafforzare il ruolo italiano nel campo dell’estetica. Fino a oggi, infatti, designer nostrani hanno collaborato attivamente con NovaDesign, il centro stile Sym di Taipei. Ma questo ruolo è destinato a essere ulteriormente rafforzato, con un struttura che si occuperà di sviluppare direttamente i prodotti destinati a raggiungere i nostri mercati, con tempi di realizzazione sensibilmente più brevi.
All’interno della nuova sede sono infatti ospitati gli uffici di studio e progettazione, oltre all’indispensabile magazzino ricambi, allo show-room con la gamma completa di scooter e quad e all’ufficio assistenza, dove sono periodicamente organizzati i corsi di aggiornamento tecnico destinati al personale.