Takeda Mostra di Hiroshige a Roma con tutti gli ideogrammi sulla salute

Convinta dell’esistenza di numerosi elementi di raccordo tra l’arte e la medicina e decisa a rafforzare il sodalizio col mondo dell’arte avviato da qualche anno, Takeda Italia Farmaceutici rende omaggio alle proprie origini giapponesi, sponsorizzando la mostra «Hiroshige. Il maestro della natura» che si terrà a Roma presso il Museo Fondazione Roma (già Museo del Corso) dal 17 marzo al 7 giugno 2009, e che presenterà, per la prima volta in Europa, 200 opere di Utagawa Hiroshige, uno dei massimi esponenti dell’arte «Ukiyoe» (Mondo Fluttuante), che tra gli inizi del Seicento e la fine dell’Ottocento espresse i gusti e lo stile della società giapponese. Quest’anno, in segno di continuità con le campagne di prevenzione lanciate in occasione delle precedenti mostre, per la personale di Hiroshige Takeda sono promossi: «Gli ideogrammi della salute», una campagna sugli stili di vita.
La scelta di sponsorizzare la mostra su Hiroshige, ha una doppia valenza, come sottolinea Maurizio Castorina, presidente e amministratore delegato di Takeda Italia. «Sono molte le affinità tra il maestro e la nostra società, entrambi esempio dell’eccellenza nipponica. Così come Hiroshige costituisce una delle pietre miliari della tradizione pittorica nipponica, la Casa Madre Takeda vanta oltre 200 anni di storia nel comparto farmaceutico ed è oggi la prima azienda del settore nel Paese del Sol Levante e una delle prime venti al mondo. Con la Fondazione Roma, inoltre, è comune il commitment nel sostegno a progetti di ricerca di alta qualificazione su tematiche di rilevanza medico-sociale, come il diabete mellito di tipo2, una patologie in grande crescita in tutti i Paesi occidentali».