Talpe in procura Quattro condannati

Quattro condanne con rito abbreviato, tre patteggiamenti e quattro rinvii a giudizio. Così si è conclusa l’udienza preliminare davanti al gup Simone Luerti per undici imputati, accusati a vario titolo di corruzione, accesso abusivo a sistema informatico, rivelazione di segreto d’ufficio e, in un solo caso, usura.
Il pm Tiziana Siciliano aveva scoperto una rete di appartenenti alle forze dell’ordine, oltre a una cancelliera della Procura, disposti a cedere informazioni riservate a investigatori privati in cambio di piccoli regali e quantità di denaro, o semplicemente a titolo di favore. Il promotore del sistema era Salvatore Jean Congiu, ex carabiniere e titolare della New Global Agency, che aveva in Domenica P., cancelliera di un procuratore aggiunto di Milano, uno dei suoi punti di riferimento per ottenere accessi illegali al Re.Ge., il Registro Generale della Procura.
Congiu si rivolgeva anche a un vigile urbano, Massimo Melloncelli, per ottenere altri dati riservati. A Melloncelli è stata inflitta la condanna più alta, 4 anni e 4 mesi in abbreviato, essendo accusato anche di usura nei confronti di un interprete in relazione a un prestito da 5mila euro restituiti 40 giorni dopo con l’aggiunta di altri mille euro.
Il vigile urbano aveva parlato di «cortesie a un amico» per giustificare le informazioni riservate passate a Congiu. «Ci vedevamo spesso alla Loggia di cui, al tempo, ero venerabile» aveva spiegato agli inquirenti. Un investigatore privato, Paolo M., è stato condannato a un anno e un mese in abbreviato e due carabinieri, Giuseppe B. e Giuseppe R., sono stati condannati rispettivamente a sei e otto mesi. Hanno invece patteggiato la pena la cancelliera Domenica P. (10 mesi), l’investigatore privato Fabio S. (5 mesi e 10 giorni) e un altro carabiniere, Pietro T. (3 mesi convertiti in pena pecuniaria).
A giudizio, davanti alla decima sezione penale di Milano, andranno invece Salvatore Congiu, un militare della Guardia di Finanza, e altre due persone. Il processo inizierà il prossimo 10 gennaio.