Tampona un'autoe si toglie la vitacon una coltellata

Dopo un incidente in provincia di Torino, il 49enne si è accertato che l'altra coppia coinvolta stesse bene e poi si è piantato il coltello da cucina nel cuore

Un suicidio che ha dell'assurdo quello di Dino Armarolli, 43 anni, che si è tolto la vita questa mattina con una coltellata nel cuore dopo un piccolo incidente, senza gravi conseguenze per i coinvolti, in provincia di Torino.

L'uomo, sposato e con due bambini, ha tamponato con la sua Polo una Ford Ka. Le due vetture sono uscite fuori strada a causa dell'asfalto ghiacciato e la seconda si è ribaltata, provocando solo qualche lieve contusione per i passeggeri. Sceso dall'auto, secondo quanto raccontato dalla coppia coinvolta nell'incidente, Armarolli era tranquillo e, accertatosi che gli altri due stessero bene, ha proposto la constatazione amichevole. Quando però l'altro uomo, 39 anni, ha ipotizzato di chiamare i carabinieri, però, si è agitato, ha chiamato qualcuno con il cellulare e si è allontanato. Poco dopo è stato trovato rantolante da alcuni passanti che hanno chiamato i soccorsi, ma per lui non c'è stato nulla da fare: il coltello da cucina, quello che aveva con sé nella borsa con il pranzo, aveva colpito direttamente il cuore. Pare che avesse confessato di temere di perdere il lavoro, nonostante l'azienda di vernici in cui lavorava abbia smentito questa possibilità. Sul suo corpo ora verrà effettuata un'autopsia.