Tangenziale nord chiusa dieci ore

Settanta gli interventi effettuati in città dai vigili del fuoco. Il comune ha attivato il «piano pioggia»

Vista la difficile situazione, il Comune ha già fatto scattare il «Piano pioggia» che prevede l’impiego di mezzi particolari e squadre di operatori distribuiti in città. Intanto piove e le conseguenze sono le solite: strade allagate, traffico in tilt, pompieri costretti a fare gli straordinari. Stavolta, comunque, i danni sono stati limitati e nel complesso la città se l’è cavata abbastanza bene. Rientrato l’allarme Seveso, il resto è stato quasi routine: l’altra notte gli interventi dei vigili del fuoco sono stati una settantina, più che altro cantine allagate o tratti di strada inondati, neanche tanti paragonati ai duecento che scattano di solito in presenza di precipitazioni abbondanti.
Se in città le cose sono andate in modo passabilmente normale, problemi più grossi si sono avuti nell’hinterland e a farne le spese è stata la tangenziale nord. Verso le 22.45 il raccordo tra la Milano-Meda e la A52 fino a Ospitaletto di Cormano, è stato chiuso per il contemporaneo allagamento di tre sottopassaggi, invasi da 30 centimetri d’acqua.
Il traffico è stato deviato sulle strade ordinarie che attraversano Cinisello Balsamo e Sesto San Giovanni. Facile immaginare l’impatto: a partire dalle 7, i due comuni sono stati invasi da un fiume di auto che ben presto si è completamento fermato creando un’unica, lunga colonna che ha paralizzato la viabilità in tutta la zona. L’ingorgo è stato particolarmente pesante a Cinisello, dove si è sovrapposto all’abituale intasamento creato dai lavori per la metrotranvia che parte da piazzale Lagosta. Soltanto poco prima di mezzogiorno la tangenziale è stata riaperta e la situazione è tornata lentamente alla normalità.
Sempre in tangenziale, all’altezza dello svincolo per viale Certosa sulla A4, e sempre a causa della pioggia, c’è stato un incidente stradale poco dopo le 16: niente di grave, per fortuna, nessuno si è fatto male ma anche qui il traffico ne ha risentito con rallentamenti durati più di mezz’ora.
Questa la situazione e per fortuna il peggio sembra passato anche se il maltempo non mollerà la presa tanto facilmente. Oggi su Milano ci saranno altre nubi con possibilità di deboli piogge che non avranno però l’intensità e la violenza di quelle viste domenica. Per domani le previsioni parlano ancora di una mattinata all’insegna della variabilità con qualche schiarita, nel pomeriggio ci sarà un nuovo peggioramento con possibilità di qualche debole pioggia soprattutto verso sera.Per un miglioramento più evidente bisognerà aspettare la giornata di giovedì, anche se la situazione generale rimarrà instabile e incerta fino a sabato.