Tante amichevoli: il Genoa è pronto ai colpi di mercato

«Tango argentino e lambada brasiliana, mi piacciono tutte e due purché si ballino bene», aveva detto a inizio settimana Gian Piero Gasperini riferendosi ai possibili arrivi dal Sud America. Ed effettivamente dopo il mercato di gennaio il Genoa potrebbe diventare ancora più latino di quanto non lo sia ora. La Befana non ha portato lo zuccherino che si attendeva, e cioè l'ufficializzazione dell'arrivo di Pavone, ma nemmeno il carbone della rottura di una trattativa che la prossima settimana potrebbe regalare importanti novità. Enrico Preziosi, tornato dalle ferie, attende un segnale dall'Argentina e intanto guarda ad altri giocatori che hanno le loro origini proprio nell'America del Sud. Come suggerito dallo stesso tecnico rossoblù, che aveva parlato di possibili arrivi anche dalla serie C1, sono così spuntati due nomi appetibili. Il primo è un brasiliano di cui abbiamo già fatto cenno nei giorni scorsi, Eugenio Togni 24 anni, geometra del centrocampo del Manfredonia con passaporto comunitario. Il secondo si chiama Lucas Correa ha 22 anni è argentino e da due stagioni veste la maglia del Lanciano con i galloni del titolare nel cuore del campo.
E se a loro aggiungiamo Rubinho, che resterà con il reintegrato Scarpi, Fabiano, il cui recupero procede velocemente, Adailton e mettiamoci pure Figueroa ecco che la squadra di Gasperini potrebbe davvero ballare al ritmo del samba e del tango. Intanto prosegue la preparazione in questo inizio d'anno senza calcio. Per ovviare, oggi (14.30) a Pegli la squadra affronterà gli Allievi in una partitella in famiglia. Non ci saranno, oltre a Fabiano, Rossi e Stellini, ma il capotano potrebbe recuperare per la trasferta di Pescara dove si sono già mobilitati tre club (Bonilauri, Amt e Figgi do Zena). Probabile assente anche Criscito per un problema alla caviglia. Martedì prevista l'amichevole con la Pro Vercelli mentre mercoledì al Pio altra partitella con la Corniglianese (Eccellenza) e la distanza ravvicinata con l'altro match fa pensare che in campo potrebbe esserci già qualche altro nuovo arrivo dopo Masiello.