Tante donne e molte sorprese

Fra le giovani promesse anche Irene, la figlia di Zucchero, e Chiara Canzian, figlia di Red dei Pooh

Milano - Come spesso è accaduto in passato, nel girone dei giovani si ascoltano alcune delle cose più interessanti del festival a cominciare da "Come in ogni ora", il pezzo di Karima arrangiato e prodotto da Burt Bacharach, che firma anche l'album dell'ex di Amici e sarà con lei all'Ariston insieme a Mario Biondi. Il pezzo è in puro stile Bacharach, un autentico sprazzo di classe nel festival.

Da tenere d'occhio I talenti da seguire sono Simona Molinari e Iskra Menarini. La prima con "Egocentrica" dimostra una buona dimestichezza con il jazz, aiutata da uno splendido assolo di tromba di Fabrizio Bosso (che sarà con lei sul palco). La sua tutor sarà Ornella Vanoni. La seconda da molti anni si è fatta conoscere come la corista-solista di Lucio Dalla che sarà il suo tutor. "Quasi amore" le permette di dimostrare la sua duttilità vocale.

La figlia di Red e quella di Zucchero
In gara due figlie d'arte Chiara Canzian (figlia di Red) e Irene Fornaciari (figlia di Zucchero), tutte e due con un buon bagaglio tecnico: Chiara, che sarà accompagnata da Roberto Vecchioni, canta un testo di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro. Irene, che si esibirà con I Sorapis (Zucchero, Maurizio Vandelli, Dodi Battaglia e Fio Zanotti), "Spiove il sole", un pezzo un pò involuto.