Tante firme per chiedere: «Elezioni subito»

Oltre mille firme raccolte in neanche 24 ore. Tutti a chiedere «elezioni subito». Si sono fermati in tanti ieri al gazebo allestito dalla Federazione romana di An, capitanata da Gianni Alemanno. Un presidio permanente nel cuore della città con l’obiettivo di raccogliere le firme per una petizione popolare da presentare al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e chiedere di andare al voto subito, sia a livello nazionale sia a livello locale. «Il 60 per cento degli italiani vuole andare a votare, non si può non tenere in considerazione», spiega Alemanno. Insieme ad Alemanno, c’erano i colleghi di partito Giorgia Meloni e Domenico Gramazio, e il capogruppo in comune Marco Marsilio. L’iniziativa del presidio permanente era stata pensata a tavolino già domenica sera, ipotizzando in un primo momento come location la Galleria Colonna, scartata poi per i suoi orari di chiusura serale. Il gazebo è rimasto aperto fino a mezzanotte, e riprenderà questa mattina intorno alle dieci. Diversi gli uomini delle forze dell’ordine che, alternandosi, hanno tenuto la situazione sotto controllo. A firmare la petizione persone di tutte le età: molte le battute e gli attacchi al presidente del Consiglio ma soprattutto al sindaco di Roma Walter Veltroni, affinché «abbia rispetto dei cittadini e si dimetta».